Sicurezza sul lavoro – I corsi obbligatori

Sicurezza sul lavoro – I corsi obbligatori

Tutelare la salute dei lavoratori e migliorare l’ambiente professionale. I corsi di sicurezza sul lavoro obbligatori rappresentano un diritto e un dovere per il benessere lavorativo per dipendenti e datori di lavoro.

Percorsi formativi in materia di sicurezza sul lavoro. Nascono in seguito all’accordo Stato/Regioni entrato in vigore nel 2012 che prevede corsi obbligatori e facoltativi rivolti ai dipendenti, soci e titolari. L’accordo, secondo quanto previsto dal D. Lgs. 81/2008, contiene tutte le norme e le direttive necessarie per seguire in modo corretto la formazione. I corsi di formazione obbligatoria sono tanti e tutti a carico del datore di lavoro: dalla formazione generale a quella specifica, fino alla gestione delle emergenze. Oggi andremo ad elencare nello specifico i corsi obbligatori in materia di sicurezza sul lavoro.

Tutti i lavoratori devono seguire la formazione obbligatoria. Tutti i lavoratori che svolgono un’attività professionale all’interno di una sede aziendale sono tenuti a seguire una formazione obbligatoria divisa in due parti: generale e specifica. La formazione generale affronta gli argomenti fondamentali ed è la medesima per tutte le aziende, la formazione specifica si differenzia in base al livello di rischio che caratterizza il settore di competenza: basso, medio e alto.

Rischio basso: ambulanti, i ristoratori, gli artigiani, agenti turistici e i commercianti

Rischio medio: agricoltori, allevatori, trasportatori e pubblica amministrazione, inclusi i docenti

Rischio alto: lavoratori impegnati nell’edilizia, nella chimica e, in generale, nella lavorazione di sostanze pericolose.

Sicurezza sul lavoro. Elenco corsi obbligatori per specifiche figure professionali:

Corso RSPP (Responsabile del Servizio Prevenzione e Protezione) si occupa di fornire al lavoratore gli strumenti per la prevenzione e la protezione dei rischi presenti sul luogo di lavoro. Il Responsabile deve essere obbligatoriamente presente in ogni azienda ed è rappresentato generalmente dal datore di lavoro o una persona esterna nominata dal datore di lavoro. Il titolare può ricoprire il titolo di RSPP ma solo per le seguenti realtà: aziende agricole, zootecniche, ittiche, artigiane e industriali che hanno da 1 ai 30 lavoratori. La qualifica si ottiene dopo un corso da 16, 32 o 48 ore relativamente alla classe di rischio.

Corso RLS (Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza) deve essere garantito in tutte le aziende. Questo Rappresentante alla fine del corso avrà le competenze per rappresentare i lavoratori in materia sicurezza sul lavoro. Il RLS viene eletto tra i dipendenti o tra le rappresentanze sindacali. I corsi RLS differiscono in base al numero di lavoratori presenti in azienda, ovvero ci sono corsi RLS per aziende con lavoratori superiori alle 50 unità, e altri corsi per aziende che ne hanno meno. La sua nomina avviene nella giornata nazionale per la sicurezza e la salute sul lavoro. Il RLS si occupa di coordinare i vari organi aziendali che si occupano di sicurezza sul lavoro, controllare i luoghi di lavoro e dare un parere sulle attività di prevenzione: piano di emergenza, antincendio, primo soccorso, evacuazione, promuovere misure di prevenzione, ricorrere alle autorità competenti nel caso le attività di prevenzione siano non idonee.

Corso Addetto Antincendio: anche in questo caso la formazione si differenzia in base al livello di rischio (basso, medio e alto) dell’azienda. Questo corso può essere seguito da lavoratori, preposti e anche titolari, nel caso l’azienda non superi i 5 dipendenti. Durante le ore di formazione, si ottengono gli strumenti necessari per elaborare un piano antincendio studiato per la propria sede aziendale e le competenze utili per istruire tutti i lavoratori all’adempimento delle norme antincendio.

Corso Primo Soccorso: questa formazione è pensata in base alla rischiosità delle attività. Gli addetti sono scelti dal datore di lavoro e si occupano di gestire le emergenze e dell’assistenza dei lavoratori in un momento di pericolo e rischio all’interno della sede aziendale.
 -Link-

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: